Percorso

Duemila anni fa Seneca diceva:“Non è perché le cose sono difficili che non osiamo, è perché non osiamo che sono difficili”.

Attraverso “Il Lavoro” ci si rende conto che l’energia è energia. È lì, sempre disponibile. L’uso che ne facciamo dipende da noi. Davvero. Osiamo ogni giorno, non è forse così? Cosa siamo pronti a osare oggi? E quando ci fermeremo?Tutti noi aspettiamo il colpo di fortuna. E il colpo di fortuna esiste. Resta curioso, attento, vigile. Sfrutta ogni occasione, qualunque cosa per scoprire come rispondiamo all’esistenza. Se deciderai di intraprendere il percorso con Niro, ti renderai ben presto conto dell’inutilità del nostro meccanismo di controllo e scoprirai la piena soddisfazione di una disciplina basata sul rispetto di se stessi e di conseguenza degli altri. Cercare-Trovare-Capire-Correggere-Manifestare il nostro Destino è un’immensa gioia. Nel profondo di te stesso sai già che non esiste niente di meglio. La Vita viene allora vissuta in una dimensione di autenticità, libera da complicazioni, senza perdite di tempo e utilizzando al meglio la nostra intelligenza, e si trova la via della Serenità, della Gratitudine, dell’Empatia e della Compassione.

Cercare di vivere in maniera nutriente.
Fare il meno male possibile.
Impegnarsi a fare “Il Percorso” è un atto di coraggio, che non può essere per tutti/e perché ci metterà alla prova continuamente.

Possiamo avere molto successo in certi campi, ma continuiamo ad aspirare a qualcosa! Il primo passo è l’onestà nutrita dalla curiosità. Guardare veramente chi noi siamo diventati/e e l’aspetto della nostra personalità che corrisponde a chi noi vogliamo essere: è la parte più ardua dell’inizio del percorso – incontrare la parte di noi che ha un grande bisogno di educazione e di trasformazione. Questo non è un invito a sentirsi vergognosi/e o colpevoli, al contrario è un cammino verso l’indipendenza e verso la scelta. È la liberazione dei condizionamenti limitanti. 

Attraverso “Il Percorso” ci si rende conto che l’energia è energia: la forza vitale. E’ presente e sempre incondizionatamente disponibile. Già 2000 anni fa Seneca diceva : “ Non è che non osiamo perché è difficile. E’ difficile perché noi non osiamo”. Osiamo ogni giorno, non è vero? Ma che cosa osiamo? E dove ci fermiamo? Una bellissima illustrazione ci è data nel film “Revolutionary road”.
Abbiamo imparato così bene a frenare il nostro entusiasmo e a vivere nella rassegnazione, chiamandola spesso erroneamente : saggezza!!! Svegliamoci, fermiamoci, pensiamo, che cosa desideriamo? che cosa speriamo? Domandiamoci – in questo momento – sono parte del problema o sono parte della soluzione .. e che cosa significa soluzione, perché dobbiamo comprendere che il torturatore crede anche lui di far parte della soluzione, quale? Una soluzione che crea del male e del dolore ad un altro/a non è mai una soluzione.. e noi lo sappiamo nel nostro Cuore e nella nostra anima. Una soluzione, che comporta umiliazione e rassegnazione non è mai una soluzione, lo sentiamo nel nostro Cuore , ora … noi lo sappiamo.. e fa bene leggere ciò che esiste già nel nostro Cuore.. lasciamoci celebrare la vera saggezza ed il nostro autentico entusiasmo.. si, abbiamo questo diritto .. nessuno ce lo può togliere.. mai .. non ora né mai.. svegliamoci.. nessuna religione, terapia, cammino spirituale che crea umiliazione, sofferenza, rassegnazione e divisione è distruttivo.

Noi speriamo tutti/e di trovare la bacchetta magica, lo speriamo e contemporaneamente non osiamo credere che esista! Ma esiste! E’ così semplice, restiamo appassionatamente curiosi/e , attenti/e, vigili! Approfittiamo di ogni avvenimento, tutti/e, per incontrare chi siamo e il nostro modo di reagire ad ogni istante. E scegliamo di manifestare la comunione tra le nostre differenze…

Queste sono alcune delle opportunità che vi saranno offerte ancora e ancora sul cammino del risveglio offerto dal lavoro con Niro Markoff. Faremo lo sforzo di diventare consapevoli del modo in cui reagiamo e di quanto seguiamo regole, che non ci portano all’espansione, che noi sappiamo essere possibile. Possiamo avere molto successo in certi campi, ma continuiamo ad aspirare a qualcosa!